17 marzo – Rosita Ferrato
0 Comments
Featured Image

17 marzo

17 marzo, la sera prima della strage di Tunisi. Dopo una settimana trascorsa proprio nella capitale della sponda sud del Mediterraneo, sono rientrata a Torino con gli occhi pieni di meraviglia. È la quarta volta che torno da Tunisi: ogni volta questa città mi dà sensazioni diverse, e ogni volta mi ci sento più a casa.

Il 17 marzo, dopo avere raccontato agli amici quanto la situazione lì apparisse finalmente stabilizzata e di quanto fossi felice, all’ora di pranzo, accendo la televisione ed è sgomento. La striscia rossa delle news mi indica Tunisi, ultima ora. E’ appena cominciata la tragedia; seguirò la diretta televisiva per tutto il pomeriggio. Nel frattempo messaggi e mail di amici, mentre io scrivo a chi è là, cerco di capire cosa succede, e come stanno le persone care che ho lasciato.

L’epilogo lo conosciamo, la dinamica della strage è ormai purtroppo nota. Tanti mi hanno detto: sei fortunata, sei tornata appena in tempo. Nella mia testa questo non riesce a scattare. Penso a come farò la prossima volta a recarmi là, quando potrà essere e con quale spirito, e soprattutto mi chiedo come si evolverà il futuro del paese, quale sarà il destino della gente, delle persone brave, di quelle che conosco e di quelle che non conosco.

Rosita Ferrato

Sorry, the comment form is closed at this time.

top