150 unità Italia – Rosita Ferrato
Abbiamo intervistato per voi un personaggio che in quel periodo c'era: Felice Govean, della loggia Ausonia di Torino nel 1859. La prima domanda: cos'è la Massoneria ? E ...l'Unità d'Italia è in qualche modo connessa alla massoneria di quegli anni? Ecco, io in effetti ritengo che furono i "Guanti Bianchi" risorgimentali i veri padri fondatori dell'unità nazionale. Ma ... esaminiamo prima che cos'è realmente la
Anna Schiaffino Giustiniani, detta Nina fu amante di Cavour, e ne fu talmente rapita e ammaliata che finì (la povera) per buttarsi dalla finestra per disperazione. Ma iniziamo dall'incontro: i due cominciano la loro storia a Genova, dove lui, giovane ufficiale, frequenta il salotto di lei e si fa notare per l'intelligenza e l'arguzia, nonché per i fervori "rivoluzionari" che riscaldano a entrambi il cuore. Per la giovane e colta
Chissà perché quando ci si approccia ad alcuni personaggi ottocenteschi il primo pensiero è che siano stati dei noiosi. Anche di Massimo D'Azeglio, l'idea prima è che sia stato personaggio da sbadiglio. Niente di più falso... Figlio del marchese Cesare Tapparelli D'Azeglio, nasce a Torino nel 1798. Con l'arrivo di Napoleone, tutta la famiglia si trasferisce a Firenze (qui il giovane conosce Vittorio Alfieri; ma anche la piccola
Questa è la storia di Clotilde, figlia del re Vittorio Emanuele II, ragazza forse non troppo avvenente ma tanto pia (!) chiamata dalla storia alla ribalta della corte di Francia ... Primogenita del sovrano, rimane presto orfana della madre, l'austriaca Maria Adelaide, che diede ben 8 figli allo sposo e che la lasciò come sua fisiologica sostituta nelle cerimonie ufficiali. Diventa grande in fretta, Clotilde, e ben presto si deve
top