150 anni – Rosita Ferrato
Le "fotine imperiali"... 1854: il francese Disdèri brevetta la "carte de visite" ed è un evento. Su di un'unica lastra possono essere riprese con un obiettivo multiplo quattro, otto o dodici pose, uguali oppure diverse fra loro, sia dello stesso soggetto che di soggetti diversi; ecco allora una piccola foto-ritratto da incollare su un cartoncino di 10 centimetri per 6. L'idea era: economica rispetto ai ritratti
top