Lampedusa, ”richiedenti asilo accolti in una topaia” – Rosita Ferrato
Featured Image

Lampedusa, ”richiedenti asilo accolti in una topaia”

Febbraio 2008 – La denuncia di Giusto Catania, europarlamentare di Rifondazione comunista: ”Inaccettabile che abbiano portato lì delle persone che hanno una protezione, in mezzo alla polvere. Prima andavano terminati i lavori”

LAMPEDUSA – “Quel centro è una topaia – commenta Giusto Catania dopo la visita alla base – È inaccettabile che abbiano portato lì delle persone che hanno una protezione: sono soggetti vulnerabili e vengono portati dove ci sono dei lavori in corso. Vengono accolti in mezzo alla polvere, in una condizione ancora non definitiva della struttura. Se proprio volevano costruire un centro di prima accoglienza per richiedenti asilo, donne, minori, avrebbero dovuto prima terminare i lavori e poi accoglierli. È da capire qual è la natura vera di quello spazio e cosa vogliono fare di quella struttura perché se è vero, come pare, che lì vogliono costruire un grande centro, portare dei prefabbricati, delle strutture di case componibili, rendendo quello spazio enorme, probabilmente lì vogliono fare il centro di identificazione ed espulsione e anche il centro di prima accoglienza”. Quanto al Cie di Contrada Imbriacola , Catania dice: “La visita è stata scioccante. 1.000 persone accatastate in condizioni disumane e degradanti, a cui non sono garantite le condizioni sanitarie né assistenza legale. Nel centro di Imbriacola sono trattenute persone di categorie vulnerabili, trattenute lì solo per il fatto di essere tunisini: minori, potenziali richiedenti asilo, persone che hanno la possibilità di accedere al ricongiungimento familiare, che dovrebbero essere protetti in modo diverso. Le condizioni di questo luogo non garantiscono assistenza sanitaria né legale, e questa è una situazione inaccettabile di accoglienza di persone con la speranza di avere un mondo migliore, di poter lavorare, di poter accedere alla protezione umanitaria di cui hanno bisogno”.

di Rosita Ferrato

[© Copyright Redattore Sociale]

Sorry, the comment form is closed at this time.

top